Canarie: isole dell'eterna primavera

Canarie: le isole dell'eterna primavera.

 

Oggi i miei racconti di agente di viaggi mi riportano indietro nel tempo al lontano 1985, quando nel corso di una serata promozionale, organizzata a Roma dall'Ente del Turismo delle Canarie, per far conoscere a noi, agenti di viaggi, questa nuova destinazione che si stava affacciando nel panorama turistico delle vacanze degli italiani, anche a seguito di grossi investimenti fatti a suo tempo dal gruppo Alpitour con la commercializzazione dei primi pacchetti tutto incluso, volo + hotel, ebbi la fortuna di vincere un viaggio per due persone a Tenerife.

 

Ne approfittai per andare a scoprire questa nuova meta che si confermò negli anni successivi come una delle destinazioni più gettonate, finché l'avvento di Sharm la fece retrocedere.

 

Partimmo, io e la mia compagna di viaggi, da Milano Malpensa in un freddo giorno di Novembre ed avemmo anche la disavventura di dover stazionare dalla mattina fino a tarda sera nell'aeroporto lombardo, in condizioni meno confortanti di oggi, conoscendolo nei minimi particolari, dovendo ammazzare il tempo.

 

Complice il freddo accumulato e la stanchezza, quando finalmente, l'aereo della Spanair atterrò all'aeroporto di Puerto de la Cruz, nel Nord dell'isola, si aprì il portellone e cominciammo a scendere gli scalini, un tiepido calore primaverile ci accolse e quasi non credevamo di aver trovato quel clima.

 

La nostra incertezza divenne certezza nel corso dei nostri giorni di vacanza, quando durante il giorno la temperatura era sempre gradevole, mai superiore ai 25, di notte scendeva, ma mai al di sotto dei 17/18 gradi.

 

Il clima favorevole rese ancora più bella e rilassante la nostra vacanza, oltretutto alloggiati in un ottimo albergo di 4 stelle, il Maritim, dove delle belle piscine compensavano la mancanza delle spiagge.

 

Altro punto in cui trascorrevamo le nostre giornate "balneari" erano le piscine Martianez, create da questo famoso architetto spagnolo, con un gioco di cascate, di giochi d'acqua, un ristorante sotto il livello dell'acqua.

 

Nel corso di quella settimana dedicammo alcune giornate a scoprire le bellezze dell'isola, partecipando a delle interessanti escursioni che ci portarono fin sulla sommità del Teide, il vulcano che domina sull'arcipelago della Canarie.

 

Un viaggio nel viaggio, una continua trasformazione di ambienti naturali, man mano che si sale d'altitudine fino ad arrivare nel punto in cui si procede con la funivia. Paesaggi che fanno pensare di essere su un set cinematografico ambientato sulla Luna.

 

Il giro dell'isola ci portò anche nel Sud, a Playa de Las Americas che allora era l'unico punto turistico della parte meridionale e quando ci sono ritornato, dopo tanti anni, stentavo a riconoscere quei luoghi, oggi così pieni di alberghi, di ristoranti, di centri commerciali, di residenze turistiche, in un susseguirsi di località ormai assunte a località turistiche di primo ordine, frequentate soprattutto dai clienti nord europei che vengono a svernare qui.

 

Anche la capitale di Tenerife, Santa Cruz, ha avuto nel corso degli anni delle notevoli trasformazioni ed oggi è una città cosmopolita, sede di congressi e di fiere a livello mondiale.

 

Delle sette isole che costituiscono l'Arcipelago, ho visitato Tenerife e la sorella maggiore Gran Canaria.

 

Anche in questa isola si privilegia il divertimento, lo svago, il piacere di essere ospiti di strutture alberghiere attrezzate per ogni esigenza di viaggio. Nell'isola di Gran Canaria si comincia a sentire di più l'atmosfera africana, specialmente, perdendosi nelle dune di Maspalomas, uno spettacolo naturalistico da non perdere.

 

Oltre alle già citate Tenerife e Gran Canaria, le altre isole sono: Lanzarote, Fuerteventura, La Gomera, La Palma e la minuscola Hierro.

 

Le Canarie, da sempre meta del turismo del Nord Europa, che le riempie per dodici mesi all'anno, sta riscoprendo il turismo italaino, anche per effetto della crisi dell'Egitto, confermandosi come una destinazione ideale per trascorrerci una settimana di relax nel periodo invernale.

 

Spesso queste isole vengono associate solo alle caratteristiche salienti di una vacanza prettamente balneare, mentre in esse si possono praticare tante attività sportive, possono essere meta di viaggi per particolari gruppi di persone motivate da altri interessi, offrono strutture alberghiere anche di top level.

 

Per far conoscere l'Arcipelago delle Canarie non solo per il suo aspetto balneare, dedicheremo i prossimi articoli alla descrizione delle altre isole e proporremo idee di viaggio diverse e originali.

 

Intanto vi segnalo il link del sito ufficiale del Turismo Canarie

http://www.turismodecanarias.com/isole-canarie-spagna/

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti