Viaggio in Andalusia

Andalusia: la regione posta all'estremo Sud della Penisola Iberica.

Ho avuto modo di visitarla in più occasioni e ogni volta ne sono ritornato con un senso di nostalgia dentro il mio cuore.

La prima volta che ci andai ero un giovane agente di viaggi e per le circostanze fortunate della vita, avevo vinto un biglietto aereo Iberia da Roma per Malaga, via Madrid (non esisteva allora il volo diretto) e un soggiorno di una settimana in un hotel quattro stelle di Torremolinos, una delle località più turistiche della Costa del Sol. Allora non mi soffermai più di tanto su Malaga, considerandola solo come un punto di ingresso e di uscita e solo quando ci sono ritornato e l'ho visitata, compresi l'errore che feci allora. Da Malaga raggiunsi il mio albergo in taxi e la prima impressione che ebbi fu quella di essere capitato in una sorta di "cementifico". Centinaia di alberghi, di strutture turistiche e francamente non rimasi particolarmente colpito da quell'immagine. Nei giorni successivi, spinto dalla curiosità che mi è sempre amica quando sono in viaggio, partii, in totale autonomia alla scoperta della Costa del Sol e in pullman raggiunsi Marbella. Per arrivare lì attraversai una serie di centri turistici, tutti più o meno nello stesso stile:Benalmadena, Fuengirola, Estepona. Quando arrivai a Marbella, capii subito che stava cambiando qualcosa, pur rimanendo in un contesto, ancora prettamente turistico. Marbella ha n centro storico molto bello, strutture di alto livello e la sua propaggine Puerto Banus può essere paragonata alla nostra Porto Cervo: yacht ormeggiati, residenze di lusso, negozi delle migliori griffe internazionali, jet set.

Rimanendo sempre nelle vicinanze di Torremolinos, una gita che mi è rimasta nei ricordi è quella che feci a Mijas, un tipico pueblo spagnolo, dove tutto sembra essere stato fatto in miniatura. La sua piccola Plaza de Toros è minuscola in confronto a quella di Madrid, ma è caratteristica proprio per la sua dimensione.

Nei giorni successivi decisi di andare a vedere due delle città più belle, non solo dell'Andalusia e della Spagna ma del mondo intero: Granada e Siviglia. Le raggiunsi con una gita di un giorno, però sono città che non possono essere visitate con un'escursione mordi e fuggi, sono due città che vanno vissute, in cui bisogna, assolutamente calarsi nella loro atmosfera. Città che in particolari periodi dell'anno si riempiono di gente in festa e assumono ancor di più un carattere da Grande Signora. Ricche di storia, di testimonianze artistiche e culturali. musica, spettacoli, folclore, religiosità e spiritualità. Un'offerta alberghiera per tutte le esigenze.

Sono ritornato in questa regione via mare, nel senso che, durante lo svolgimento di una Crociera, approdai ai porti di Cadice e di Malaga. Cadice o Cadiz, come la chiamano gli spagnoli, è una città deliziosa, posta quasi al confine con la Costa de Luz. Una cittadina piccola, con un centro storico piacevolissimo, assolutamente da non perdere. Può anche essere un punto di partenza per scoprire la Spagna nel suo più estremo Sud.

Malaga, come già detto non fu da me valorizzata nel primo approccio e ho pagato pegno in questa occasione che mi ha permesso, invece di riscoprirla e apprezzarla, dandogli lo spazio e l'importanza che si merita.

Ho avuto anche un'occasione, ancor più professionale, per poter scoprire l'Andalusia. Partecipai nel 2011 al Forum organizzato dalla Junta del Turismo de Andalucia, a Malaga, come espositore e in questa occasione, grazie alla perfetta organizzazione, ho potuto ancor più apprezzare il gusto per il buon vivere, fatto di convivialità, di buona cucina, di buon bere, di musica da ascoltare, uno stile di vita che è abbastanza caratteristico di tutta la Spagna, e per questo ci sentiamo molto vicini ai cugini iberici. In questa occasione ho scoperto una regione che si estende nella parte nord dell'Andalusia: la regione di Almeria, il cui capolugo è per l'appunto Almeria. Da Malaga ci vogliono circa tre ore per raggiungere questa zona ma sarete ripagati, non tanto da Almeria che come città non ha nulla di particolare, se non fosse per la sua fortezza (di cui alla foto) che merita di essere visitata.

Quello che è stato la grande sorpresa per tutti i partecipanti è stata la zona balneare e il Parque Do Gata, un parco naturalistico, probabilmente poco conosciuto dagli italiani ma un posto che si deve mettere in agenda, se vi piacciono luoghi poco battuti dal turismo di massa, dove ritrovare pace e armonia, dove poter praticare trekking, cicloturismo, equitazione, subacquea.

La regione è stata anche la location preferita ai tempi del filone "western all'italiana". Furono qui girati alcuni dei film più famosi di quel periodo, uno per tutti "Per un pugno di dollari". Sarà facile incontrare persone del luogo che vi parleranno di quel periodo, avendo quasi tutti fatto da comparsa.

Andalusia, una regione, oggi facilmente raggiungibile dall'Italia con voli diretti su Malaga, una regone che si può facilmente inserire in un contesto di viaggio con altre città spagnole, grazie al potenziamento dell'AVE, Alta Velocità, che ormai arriva in tutte le principali stazioni. Si può anche toccare questa regione, partecipando ad un'escursione in corso di crociera. Tanti modi per andare a scoprire le bellezze dell'Andalusia, un viaggio che si può fare in qualsiasi periodo dell'anno, grazie al suo fantastico clima.

E se siete amanti del viaggio in libertà, della serie volo, noleggio auto e hotels in pernottamento e colazione, è la meta ideale.

Qualunque possa essere il vostro modo di voler interpretare un viaggio alla scoperta dell'Andalusia, sarò ben lieto di aiutarvi, consigliarvi e scegliere con voi il viaggio più adatto.

 

(Santo David)

Scrivi commento

Commenti: 0

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti