La natura in Spagna

La posizione della Spagna, protesa tra Europa ed Africa, fa sì che il paese offra delle bellezze naturali che sono un ulteriore motivo di attrazione per visitare la penisola iberica.

Continente in miniatura, la Spagna è collegata all'Europa dalla catena dei Pirenei: 440 km con un'altitudine media di circa 2.000 metri. All'interno troviamo più di 400 spazi naturali protetti che preservano importanti ecosistemi peninsulari ed insulari.

La Spagna raggiunge un'altezza media di 660 metri, superiore di molto a quella europea. Metà del suo territorio oscilla tra i 600 ed i 1.200 metri, con le principali cordigliere in prossimità della costa.

 

LA MONTAGNA

 

La montagna raggiunge la massima altitudine, come già detto, nella catena dei Pirenei ( a nord in prossimità del confine con la Francia), nella Sierra Nevada (a sud) che ospita la vetta più elevata (Mulhacèn) con i suoi 3.482 metri. In essa vi è una ricca presenza di ghiacciai, laghi alpini, flora e fauna splendide. Le visite ai Parchi Nazionali e alle riserve energetiche, gli sport invernali e l'avventura sono alcune delle attrazioni dell'alta montagna spagnola.

Numerose cordigliere e catene montuose s'intrecciano nel territorio peninsulare. Tra di esse spiccano: la Cordigliera Cantabrica, quella Centrale, l'Iberica e le Cordigliere Betiche.

Sono anche da menzionare le aree protette e gli spazi naturali pieni di foreste impressionanti, abitate da una fauna selvaggia (orsi, lupi); una importanza notevole riveste anche la flora autoctona.

 

L'ALTOPIANO

 

Grazie alla sua ubicazione, la Meseta Centrale, il maggiore altopiano europeo, ha avuto un ruolo predominante lungo i secoli. Si tratta di una regione essenzialmente agricola. dove si concentrano coltivazioni tradizionali spagnole, come cerali, vite, ulivo.

Nella zona settentrionale ed occidentale dell'altopiano si estende un vasto territorio montagnoso e costiero, bagnato dalle acque del Mar Cantabrico e dell'Oceano Atlantico.

E' la Spagna Verde, con piogge abbondanti, temperature miti ed una lussureggiante vegetazione arborea.

 

LA REGIONE MEDITERRANEA

 

Ad est si estende la Spagna Mediterranea, che presenta un'alternarsi di pianure sabbiose, di paludi e scogliere ripide. Le coltivazioni tradizionali, vengono integrate da moderni sistemi di irrigazione che favoriscono la produzione di ortaggi, dando vita ad un'industria prosperosa.

Anche nel sud si trovano forti contrasti tra il litorale, in gran parte mediterraneo, con le coltivazioni caratteristiche di questo ambiente, e l'intricato spazio montagnoso nel quale è praticato l'allevamento di buoi, di porci, di cavalli e tori da corrida.

Nel Mediterraneo, il gruppo delle Isole Baleari riunisce una serie di caratteristiche proprie:una costa interessante e variata, una fauna ornitologica ed il tutto integrato in un paesaggio di estrema bellezza.

Di fronte all'Africa occidentale abbiamo l'arcipelago delle Isole Canarie:di natura vulcanica, con una flora ricca di specie esclusive simili a fossili viventi, accolgono quattro dei tredici Parchi Nazionali, presentando un gran contrasto fra le spiagge, le montagne, i territori desertici e le lussureggianti valli.

 

Dalle coste di facile accesso, fatte di spiaggia bianca, fino alle cime coperte di neve, il paese rivela una natura sorprendente in cui le zone umide, quelle desertiche, gli altipiani, le montagne e le valli fluviali inseriscono elementi di diversificazione che sono un motivo per andare in Spagna.

 

IL PAESAGGIO

 

La Spagna è una terra di contrasti e presenta profonde differenze per quanto riguarda l'ambiente, il clima, la cultura e lo stile di vita. Tutto ciò si riflette anche nel suo paesaggio che si trasforma agli occhi del viaggiatore con una rapidità spesso insolita.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti